Crescere come persona e manager

Come può un Mental Coach aiutare una persona nella sua crescita personale e professionale? Noi lo sappiamo anche se non è sempre semplice raccontarlo, c’è il rischio che si parli del “nulla”.
Fin quando hai il piacere di leggere la testimonianza di Nicola Gobbo, coachee con il quale ho lavorato per un anno, che vuole raccontare la sua crescita personale e professionale.

Testimonianza di Nicola Gobbo

Conosco Riccardo Pittis dai tempi della Benetton Basket, quando era IL CAPITANO, colui che, più di tutti gli altri capitani, ha alzato più volte le diverse coppe e scudetti presenti nella bacheca di quella che FU la Benetton Basket e da quei tempi siamo rimasti amici.

A Gennaio 2018 ho iniziato una nuova esperienza lavorativa come Sales Manager Italia, ruolo già ricoperto in altre aziende padronali, ma con un piccolo particolare: ero diventato il Sales Manager per una Multinazionale Tedesca nel settore Etichettaggio Industriale e da lì la voglia di fare un percorso che potesse aiutarmi a crescere e affermarmi in questo ruolo, soprattutto davanti ai Manager che mi hanno scelto.

Ho iniziato a guardarmi un po’ attorno con i vari Mental Coach che si propongono, ma dopo aver seguito il lavoro che stava facendo Riccardo, con che aziende ha lavorato, ho deciso di incontrarlo professionalmente, ed è stata una graditissima sorpresa!
In tutto l’anno che mi ha seguito si è dimostrato attento alle mie esigenze e ogni qualvolta “uscivo di strada” anche solo con una telefonata, ha saputo riportarmi sulla retta via. Mi ha aiutato a far riaffiorare la mia autostima e la sicurezza in me stesso.
Per me il percorso non è stato facile (anche perché uscivo da una bruttissima esperienza lavorativa) perché ho dovuto rivedere alcuni miei modi di pensare che, ATTENZIONE, non mi ha detto Riccardo che erano sbagliati, MA, COSA FONDAMENTALE, mi ha aiutato a rivederli, analizzarli e metabolizzarli. Riccardo non è la persona che ti dice cosa devi fare o non fare, ma ti aiuta, ragionando, a vedere in modo diverso e distaccato le cose, facendo a volte dei passaggi che all’inizio mi sembravano fuori luogo ma alla fine si sono rivelati quelli giusti. Mi aiutato a tirare fuori il meglio.

Sono appena rientrato da una riunione generale con tutti i miei colleghi Sales Manager di tutto il Mondo, circa 50, e la soddisfazione più grande sono stati i complimenti ricevuti dopo uno Speech su un mio particolare progetto vinto presentandolo a tutti. Ora, dopo un anno, non posso che dirmi più che soddisfatto della scelta fatta a gennaio dell’anno scorso, e non posso far altro che CONSIGLIARE vivamente Riccardo a chi volesse migliorare sé stesso.

Il suo aiuto è stato fondamentale, GRAZIE CAPITANO!